lunedì 26 maggio 2008

“La mafia spiegata ai turisti” (”Repubblica”, Enrico Bellavia)


“Repubblica - Palermo” 13 marzo 2008
Il fenomeno mafia spiegato agli stranieri in sei lingue

Oltre i luoghi comuni vieti e abusati, gli stereotipi delle fiction il pretesto di una guida per turisti in sei lingue prova a mettere alcuni punti fermi su cosa sia stata e cosa è diventata Cosa nostra. Domande semplici, risposte articolate per rispondere alle curiosità più diffuse di chi in Sicilia mette piede per la prima volta, ma anche per sollecitare la riflessione di chi in questa terra vive da marziano. Così si fa piazza pulita del mito di una mafia buona che non uccide donne e bambini. Si prova a delineare tracciare un identikit dellla mafia gangsteristica e di un mafioso che non è l’ uomo in velluto con panciotto, lupara e coppola ma abita in mezzo a noi. Il volume, che sarà presentato questo pomeriggio alle 18,15 all’ Auditorium Rai di viale Strasburgo, è opera di Augusto Cavadi, impegnato da tempo nello studio del fenomeno mafioso. «La mafia spiegata ai turisti» (pag.55, edito da Di Girolamo, 5,90 euro) è tradotta in giapponese, tedesco, inglese, spagnolo e francese. In fondo al volume una bibliografia essenziale e alcune schede di approfondimento tratte dalle ricerche del centro “Peppino Impastato”.
e.b.

Nessun commento:

Posta un commento