martedì 27 maggio 2008

SETTECENTO CONTROVERSO PER IL PAPAS ORTODOSSO


Repubblica - Palermo 27.5.08

NICOLA DRAGOTTA
Spiegazione della messa
Parrocchia di s. Nicolò a Mezzojuso
Pagine 317
Distribuzione gratuita

Sul finire del XVIII secolo, un prete cattolico di rito ortodosso (è noto che in Sicilia, in Calabria e nel Lazio ne operano ancora diversi), papàs Nicola Dragotta, avverte l’esigenza di mostrare - documenti alla mano - che i suoi correligionari (profughi albanesi), seguendo la liturgia greca di S. Giovanni Crisostomo, non potevano considerarsi dissidenti rispetto al rito originario. Se mai, erano proprio i cattolici romani, di tradizione latino-occidentale, ad aver introdotto lungo i secoli delle modifiche innovative…Il manoscritto è rimasto inedito negli archivi della parrocchia di s. Nicolò di Mira per due secoli. Oggi, grazie ad Antonio e Piero Perniciaro, viene finalmente stampato - con una premessa del vescovo Sotir Ferrara ed un dotto saggio introduttivo di Stefano Parenti - in un’edizione fuori commercio resa possibile dal contributo finanziario dell’Assessorato regionale dei beni culturali. Iniziativa non certo inattuale in una fase in cui il dialogo fra la Chiesa cattolica e le Chiese d’Oriente, da qualche decennio, sembra di nuovo battere il passo.

Nessun commento:

Posta un commento