lunedì 22 novembre 2010

DOCUMENTO DEL COLLEGIO DEI DOCENTI


I docenti del Liceo Classico “Garibaldi” esprimono il proprio disappunto per la forma di protesta (l’occupazione) adottata dagli studenti: improvvisa, imprevedibile e lesiva dei diritti di coloro che se ne dissociano.
Ritengono di non essere e di non dover essere in nessun modo considerati controparte avendo sempre mostrato grande disponibilità al dialogo e apertura a riflessioni e iniziative condivise, nel rispetto dei ruoli e della legge; e deplorano affermazioni e formulazioni che, anche nel variopinto mondo della rete, si prestino a tale lettura o che presentino una situazione non rispondente alla realtà (ad esempio “degrado strutturale dello stesso istituto”, - secondo una Dichiarazione del Comitato di occupazione del 20.11.2010 pubblicata da Collettivo autorganizzato studentesco ‘Garibaldi’ - che fa pensare a strutture scolastiche fatiscenti, mentre è solo la palestra ad essere inagibile).
Il liceo “Garibaldi” ha una tradizione e una storia antica : trovano espressione nel POF, nel quotidiano impegno dei docenti, nella progettazione globale della scuola, nei documenti dai quali risulta chiaramente, nel rispetto della normativa, il punto di vista dei docenti, sul piano didattico-educativo e culturale, su tematiche di rilevanza generale.
Il Collegio auspica che gli studenti scelgano, in linea con la formazione ricevuta e nel rispetto dei principi costituzionali, modalità differenti per esprimere il proprio pensiero, più vicine alla vera democrazia.
Palermo, lunedì 22 novembre 1010

Nessun commento:

Posta un commento