martedì 2 novembre 2010

Gabriele Barone recensisce “Filosofia di strada”


“Repubblica – Palermo”
31 ottobre 2010

Filosofia
RIFLESSIONI ON THE ROAD

AUGUSTO CAVADI
Filosofia di strada. La filosofia-in-pratica e le sue pratiche
Edizioni Di Girolamo
Pagine 350
Euro 28

Augusto Cavadi, teologo e consulente filosofico riconosciuto dall’associazione Phronesis, sin dai primi anni Ottanta ha dedicato ampia attenzione alla sperimentazione di diverse “pratiche filosofiche”, sulla scia delle proposte teoriche avanzate dal tedesco Gerd Achenbach. A Cavadi si deve l’organizzazione di vere e proprie vacanze-studio di filosofia, “cenette filosofiche”, seminari di formazione, che fanno di lui uno dei primi promotori in Europa della pratica filosofica. Filosofia di strada è il risultato di una mole di materiale raccolto dall’autore durante il triennio di dottorato (2006-2009) presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Palermo. Il libro viene definito come una «trattazione sulla filosofia-in-pratica e sulle diverse pratiche filosofiche», destinata sia agli aspiranti filosofi professionisti sia ai profani. Un trattato che colma una lacuna nella letteratura internazionale e che, al di là della forma “scientifica” e degli inevitabili tecnicismi, lascia intravedere l’esperienza esistenziale da cui trae origine: l’esperienza della strada come luogo del rischio, del pericolo, della disperazione e della sorpresa, come incontro e domanda.
Dunque, solo una filosofia che non si chiuda negli angusti steccati del sapere accademico potrà far fronte agli innumerevoli interrogativi sull’uomo e l’esistenza che gli eventi contemporanei suscitano in modo sempre più urgente.

GABRIELE BARONE

Nessun commento:

Posta un commento