lunedì 24 gennaio 2011

Cosa ci aspetta di là dal muro? Un romanzo sull’al di là


“Repubblica – Palermo”
30 maggio 2010

M. Alessandra
LASCIAMI ANDARE
Flaccovio
pagine 120
euro 12

Che cosa ci aspetta dopo l’esalazione dell’ultimo respiro? Le ipotesi sono tante: quante le religioni, le filosofie, le letterature del mondo. Provate a immaginare la più arcaica di tutte : che l’anima si separi dal corpo e vaghi, non vista né percepita dagli astanti, fra ospedali, aeroporti e strade di casa. Ebbene, lo psichiatra palermitano Marcello Alessandra - con una ingenuità teoretica a volte toccante e comunque legittima per uno che parla da scrittore, non da scienziato - abbraccia proprio questa ipotesi hollywoodiana sul destino ultramondano che ci aspetta. Così, nel suo romanzo breve “Lasciami andare”, finge dal riferire le sue prime ore da defunto e da apprendista spirito-senza-corporeità. Nella narrazione si inserisce un fatto di cronaca: la scomparsa improvvisa di un giovane, ammirato, politico palermitano in carriera (Marzio Tricoli) ed il cordoglio sincero provocato dalla notizia in parenti ed amici. L’autore immagina di accogliere, nell’oltretomba, l’anima smarrita del nuovo arrivato e di ritrovare, insieme a lui, la serenità bruscamente troncata sulla terra. Insomma: una lettura consolatrice, forse, per chi è stritolato da un lutto recente; non altrettanto apprezzabile da chi ha il palato letterario raffinato, poche ore la settimana da dedicare alla lettura e deve selezionare attentamente i volumi da prendere in mano.
Augusto Cavadi

Nessun commento:

Posta un commento