venerdì 6 luglio 2012

La filosofia ci farà liberi? di Francesca Tremoglie


“Centonove”, 6.7.2012

Il manuale di Cavadi per acquisire “consapevolezza di sé”

VACANZE FILOSOFICHE

La filosofia dalla speculazione astratta alla pratica per imparare la “leggerezza” dell’essere. In Puglia e Abruzzo due appuntamenti da non perdere.

Chi è il filosofo? Colui che riesce ad inventare concezioni del mondo tanto originali da ottenere un posto privilegiato nei manuali di filosofia? Sì, ma non solo. Colui che possiede una conoscenza ampia delle dottrine filosofiche già elaborate nei secoli precedenti? Anche, ma non solo. Colui che cerca, attraverso lo studio, di acquisire una maggiore consapevolezza di sé, fondamentale nel rapporto con gli altri? Il tentativo di illustrare questa “terza dimensione” del filosofare costituisce il filo conduttore di uno dei recenti scritti di Augusto Cavadi: La filosofia ci farà liberi? Una interpretazione delle pratiche filosofiche (testo attualmente disponibile esclusivamente in economico formato elettronico presso la www.bibienne.com editrice).
Lo si può intendere come viaggio all’insegna del desiderio di definire e di descrivere un nuovo modo di intendere la filosofia: “filosofia-in-pratica”, “filosofia-in- dialogo”, filosofia come stile di vita consapevole e coerente. Il libro fornisce una descrizione del ruolo chiave del filosofo, passa in rassegna critiche e consensi alla pratica filosofica e fornisce validi strumenti di approfondimento. Testo sicuramente fruibile da un pubblico vario in grado di allontanarsi dai pregiudizi spesso legati ad una disciplina considerata ostica e difficilmente comprensibile come la filosofia, capace di incuriosire attraverso esempi pratici e la scelta originale di “schede” conclusive che mettono a fuoco alcuni punti fondamentali della pratica filosofica intesa dallo stesso autore come “servizio all’intelligenza di persone, famiglie, aziende e gruppi disposti a cercare da sé le risposte più adatte alle sfide di senso quotidiano”.
Chi volesse sperimentare in prima persona di che si tratta, potrebbe nelle prossime settimane partecipare ad una delle due edizioni estive delle “vacanze filosofiche per non…filosofi” (per i dettagli tecnici cfr. www.vacanzefilosofiche.it), previste una a Ostuni, in Puglia, dal 17 al 24 luglio (sul tema “La bellezza della politica”) e l’altra a Pescasseroli, in Abruzzo, dal 21 al 28 agosto (sul tema “Sessualità e filosofia”).

Francesca Tremoglie

Nessun commento:

Posta un commento