venerdì 5 dicembre 2014

La mamma di Adriana ci ha lasciato


“Repubblica – Palermo”

4.12.2014
 RUBRICA "SE NE SONO ANDATI"

 Gina Ciccarello Saieva
       Sin da ragazza è stata una lavoratrice instancabile sia in casa che in un negozio a conduzione familiare. In ogni attività (dal ricamo alla cucina) ha profuso competenza e passione davvero rare. Perspicacia psicologica, saggezza e  discrezione caratteriale hanno contrassegnato la sua vita di moglie, di madre, di nonna e di bisnonna. Sinceramente religiosa, non si è mostrata mai bigotta, mostrando in numerose circostanze un’ammirevole indipendenza di giudizio su uomini e istituzioni. Apprezzava molto l’umorismo e lei stessa si divertiva a scherzare con animo adolescenziale.
     La sua casa è stata costantemente aperta a ogni genere di ospiti: che fossero due o dieci, preparava i pasti con sincera  cordialità e suscitava l’ammirato apprezzamento dei convitati per piatti, accurati quanto fantasiosi,  di cui ha portato con sé il segreto. Nel suo paese, Santo Stefano Quisquina, è stata un punto di riferimento costante per chi fosse alla ricerca di una parola d’incoraggiamento o di un consiglio di vita.  Una particolare sensibilità ha sempre mostrato per  la giustizia e la legalità democratica; così come per i poveri e i sofferenti. E’ caduta in piena attività casalinga e, come aveva sperato, ha avuto un’agonia breve e poco dolorosa, esente da inutili accanimenti terapeutici e confortata dalla vicinanza affettuosa di tanti congiunti  a lei carissimi.
     Se ne è andata a 86 anni il 24 novembre.

2 commenti:

  1. armando caccamo5 dicembre 2014 10:22

    abbiamo avuto la fortuna di conoscere la signora e le sue prelibatezze in cucina, ricorderemo sempre il suo raro senso dell'accoglienza. Un abbraccio ad Adriana, al suo papà e alle sorelle. Armando e Anna Maria

    RispondiElimina
  2. Un abbraccione ad Adriana e a tutti voi da Lorenzo e Monica

    RispondiElimina