lunedì 30 maggio 2016

"ETICA" DI AUGUSTO CAVADI SECONDO NINO CANGEMI

Foto di Giannandrea Dagnino (con la gratitudine del soggetto) 

www.sicilypresent.it          28 Maggio 2016

“Etica. Idee semplici per orientarsi” di Augusto Cavadi: teoria e pratica di una parola dalla lunga storia
                                                                             di ANTONINO CANGEMI                                                   

Augusto Cavadi, Etica. Idee semplici per orientarsi, Aracne, Roma 2016

La parola “etica” ricorre con assidua frequenza nelle nostre conversazioni, spesso in modo inappropriato, senza che ci si renda conto del suo effettivo significato. È una parola di moda: pronunciarla, specie in dibattiti politici, dà la sensazione di far crescere lo spessore di ciò che si dice.
Tanta inflazione e babelica confusione richiedono un’attenta riflessione sul senso e sulla portata del termine. Ben venga perciò il recente Etica. Idee semplici per orientarsi di Augusto Cavadi, edito da Aracne per la collana Paidea: concetti e significati della storia del pensiero.
Cavadi, filosofo-consulente e giornalista (collabora all’edizione palermitana di Repubblica), innanzitutto si sforza di chiarire il significato di etica. Per etica s’intende grossomodo l’insieme di idee che orientano il nostro comportamento. Da una simile definizione discende che tutti hanno un’etica, anche quelli che sembrerebbero esserne privi. Costoro saranno guidati da un’etica lassista o contraria ai valori comunemente accettati, ma anch’essi seguono una bussola che ne dirige il cammino.
L’etica, poi, ci suggerisce Cavadi, può essere condizionata da teorie che fanno perno sulla religione, sull’utilità, sul sentimento, sulla ragione, sulla ricerca della felicità, e ciascuna di queste teorie unisce pregi e difetti, dall’autore passati al setaccio. Inoltre l’etica ha un suo campo d’azione in tanti ambiti: da quello del lavoro a quello dell’affettività, da quello della conoscenza a quello della politica, da quello della pratica religiosa a quello dell’economia. E in ciascuno di quest’ambito l’etica incide tantissimo, più di quanto comunemente si riesca ad averne consapevolezza. Specie se l’etica – ed è quella prediletta da Cavadi – mira ad ottenere condizioni di vita che conducano alla realizzazione delle potenzialità dell’uomo, specie sotto l’aspetto sociale e in vista del benessere interiore.
Il breve ma denso saggio di Cavadi, da anni esponente della filosofia in pratica, è una guida istruttiva su una parola che richiama i più alti valori e temi oggi e sempre attuali. La felicità espositiva, la chiarezza e semplicità delle argomentazioni, messe in risalto anche dall’impronta dialogica, accentuano l’interesse per la sua meditata lettura.






Fonte:  
www.sicilypresent.it/libri/2000-etica-idee-semplici-per-orientarsi-di-augusto-cavadi-teoria-e-pratica-di-una-parola-dalla-lunga-storia.html

Nessun commento:

Posta un commento