lunedì 2 ottobre 2017

GRACIAS A LA VIDA QUE ME HA DADO TANTO...

...Me ha dado la risa y me ha dado el llanto (Violeta Parra).
Se non si è del tutto insensibili, la marea di dolore che sommerge ogni momento uomini e altri animali non ci permette di godere in pieno neppure un momento di felicità.
Ma quando la si avverte, la si sperimenta, sia pur ferita, questa felicità va accettata e riconosciuta.
Sabato e domenica, in dialogo con decine di persone - amiche e sconosciute - sul senso della vita, sul ruolo del dono nelle relazioni sociali, sulla ricerca della bellezza in tutte le sue forme; in esplorazione di luoghi sconosciuti intrisi di tragica storia popolare; in condivisione di cibi preparati con cura e forse persino con amore; in ammirazione verso chi raccontava il significato della taranta, o la suonava, o la ballava, o la cantava, al ritmo di un tamburello martellante...Vedere e ascoltare tanta gente che è sinceramente grata per così poco - perché qualcuno l'ha aiutata a rompere l'ovvietà dei ritmi quotidiani e le ha suggerito di interrogarsi sul fondamento e sullo scopo dell'esistenza. E quando sembra che tutto sia finito, a sera, spunta una torta di Claudia e il violino di Giorgio e i trilli di Maria - sempre sotto il vigile sorriso di una donna che ti ama, senza porre condizioni né ricatti, solo perché sei tu e sei così...e da lì in poi una valanga di auguri di compleanno per telefono, per cellulare, per email, per facebook (gesti d'affetto che valgono oro dal momento che tu non sei stato mai - e adesso lo saresti ancor meno - un uomo di potere o di denaro)...
Sabato e domenica dicevo - e oggi - mi sembra che la Vita mi ha davvero dato tanto. Attraverso uomini e donne di ogni età, condizione sociale, convinzioni ideali, la Vita mi ha dato immensamente più di quanto abbia potuto restituire. E se non lo testimoniassi sarei un povero ingrato.
PS: Sto cercando di ringraziare uno per uno, e una per una, ciascuno/a di voi (anche solo con una emotion scherzosa). Intanto vi abbraccio fraternamente e vi dono il link alla canzone che ho scelto come colonna sonora di queste ore:
https://www.youtube.com/watch?v=UW3IgDs-NnA

2 commenti:

  1. Aug, capisco la modestia, ma qualcosa di quello che la vita ti ha dato l'hai restituita e condivisa, persino abbellita e colorata

    RispondiElimina
  2. Cosimo Scordato3 ottobre 2017 15:13

    Ma certo che ricambio gli auguri, mi ero...(e sono) scordato!

    RispondiElimina