lunedì 3 ottobre 2016

MILLE GRAZIE, DAVVERO, A TUTTI E A CIASCUNO/A DI VOI

Senza particolari meriti, come capita ogni anno a ciascuno di noi, ieri ho compiuto gli anni. Sessantasei, per la precisione. Ho scelto di trascorrere la giornata,  con mia moglie Adriana, in un paesino sperduto all'interno della Sicilia. A pranzo ci hanno raggiunto quei suoi (pochi) familiari che ancora vi abitano. Le ore trascorrevano silenziose, ma scandite gioiosamente da trilli telefonici, avvisi di sms, segnali di whatsApp...per non contare le email e i messaggi in Facebook. Vorrei ringraziarvi uno per uno, una per una, per gli affettuosi pensieri augurali, ma non so se ce la farò: al momento siete certamente più di quattrocento, forse cinquecento. Approfitto dunque del mio blog per dirvi che vi sono sinceramente grato: quando si arriva a un'età matura, senza potere né ricchezze, si è sicuri che le relazioni amicali sono sincere. E non riesco a immaginare cosa di meglio avrei potuto sperare dalla vita.

6 commenti:

  1. te le meriti queste amicizie! baci

    RispondiElimina
  2. Caro Augusto
    tanti auguri, vi voglio bene
    nino

    RispondiElimina
  3. Bravo Augusto. I tuoi sessantasei anni, senza potere né ricchezze, la sincerità delle relazioni amicali, una famiglia adorata...What else?

    RispondiElimina
  4. Carissimo Augusto confesso la mia amicizia interessata. Avida della tua ricchezza e del tuo potere. Ricchezza spirituale e potere di sapere, riuscire, essere in grado, potere d’essere libero di… Dai quali sono stimolato, talora prendo a prestito, talvolta rubo.

    RispondiElimina
  5. si eravamo pochi... ma buoni!!! e ci ha fatto piacere condividere con te questa giornata!

    RispondiElimina
  6. Mauro Matteucci - Pistoia5 ottobre 2016 07:51

    Ciao Augusto,

    seppure in ritardo anch'io ti faccio gli auguri. Come regalo, posso dirti che in quest'anno ho trovato un vero amico che arricchisce di continuo le mei conoscenze, ma soprattutto che mi dà il calore di una relazione autentica basata su valori forse desueti, ma sicuramente fondanti. Con amicizia

    Mauro

    RispondiElimina