sabato 30 luglio 2016

POKEMON ? UN CONSIGLIO SU DOVE "TO GO"


“Repubblica – Palermo”
27.7.2016

I   VERI POKEMON  DA CATTURARE

Con tanti giochi cretini e dannosi che si praticano in giro per il mondo (dalla sberla improvvisa per l’ignaro passante alla lotta fra cani appositamente aizzati) la moda della caccia ai pokémon è quasi una notizia confortante. Interrogarsi sulle ricadute sociali positive del gioco è fuori luogo proprio perché un gioco, in quanto tale, non ha scopi vantaggiosi calcolabili: il suo fascino è proprio nello spezzare la logica utilitaristica quotidiana e nell’esaltare la dimensione “inutile” dell’esperienza umana. Qualcuno – leggiamo sui giornali  – ci sta pure guadagnando, ma la stragrande maggioranza dei partecipanti no: sta sperimentando che la vita non avrebbe sapore se si agisse sempre e solo per produrre, consumare, arricchirsi. Che, insomma, c’è anche il gusto del gratuito.
  Ciò premesso a scanso di accuse (fondate) di moralismo, sarebbe ipocrita tacere un senso – piuttosto vago, confuso - di amarezza. E’ un po’ come quando si constata che milioni di italiani, normalmente annoiati e passivi, grazie a un campionato internazionale di calcio si svegliano, si appassionano, diventano vivacemente critici e (almeno nelle intenzioni) propositivi, sino al punto da lasciare la poltrona di casa per scendere in piazza a manifestare. Difficile non chiedersi se la caccia ai fantasmi telematici o il tifo per la propria squadra di football siano davvero delle cause meritevoli di mobilitazione animata più di tante altre che ci lasciano, abitualmente, in sovrana indifferenza. Difficile proibirsi di sognare che un giorno il mondo si capovolga e la scala dei valori si ristabilisca. Sognare, ad esempio, che decine di migliaia di siciliani si dedichino in questi mesi estivi alla caccia (fotografica !) di piromani nei boschi; di costruzioni abusive in città e fuori dai centri abitati; di campeggiatori abusivi nelle spiagge; di camionisti e automobilisti che digitano sms mentre guidano in autostrada; di cittadini incivili che scaricano rifiuti ingombranti agli angoli delle strade in tutte le ore del giorno e della notte; di operatori ecologici che scaricano i contenitori dell’immondizia dentro i loro  camion ma non si preoccupano né dei rifiuti che cadono per terra accidentalmente durante l’operazione né tanto meno del percolato puzzolente che scivola dai loro automezzi; di poliziotti e carabinieri che si accostano davanti ai bar – invece che per multare chi ha lasciato l’auto in zona rimozione – per posteggiare, a propria volta,  in seconda fila per consumare con comodo il proprio cappuccino mattutino…Proprio in queste ore su facebook circola la foto di un vigile urbano palermitano che posteggia l’auto di servizio tra la strada e il marciapiede e, nell’atto di abbandonarla, a suggello, getta per terra una cartaccia che non gli serve più.
    Insomma non si tratta di contrapporre la leggerezza del gioco alla gravità del quotidiano, ma di ricordarci che il virtuale non può sostituirsi al reale. Deve, se mai, integrarlo, ampliarlo, aprirlo all’ulteriorità della fantasia creatrice. Ogni area del pianeta ha i suoi fantasmi da scovare e “colpire” al cuore: la Sicilia non ne è certo immune. Alla fine della moda sarebbe davvero triste se la nostra isola fosse del tutto bonificata da creature immaginarie e restasse desolantemente affollata da mostriciattoli in carne e ossa che la infestano per davvero.

Augusto Cavadi

mercoledì 27 luglio 2016

CI VEDIAMO A PALERMO IL 28 SETTEMBRE 2016 ? UN INVITO AI COLLEGHI FILOSOFI

Mercoledì 28 settembre, dalle ore 9 alle ore 19, si terrà a Palermo una giornata di aggiornamento sull'insegnamento della filosofia.
L'originalità della proposta è nell'estensione dell'invito agli insegnanti delle scuole elementari e secondarie di primo grado che intendano  conoscere le risorse dell'approccio filosofico anche nella relazione didattica con bambini e ragazzini (Philosophy for children).
Mi raccomando: posti limitati, prenotatevi in tempo !
Qui di seguito il link al CIDI (Centro Insegnanti Democratici Italiani):

http://www.cidipalermo.it/wp-content/uploads/2016/07/insegnare-a-filosofare3.jpeg

domenica 24 luglio 2016

CI VEDIAMO A SEGESTA (TRAPANI) IL 18 AGOSTO 2016 ?


FATTORIA  SOCIALE  “MARTINA E SARA”



BRUCA (TRAPANI)



Giovedì 18 agosto 2016, dalle ore 10 alle ore 18, si terrà un seminario

sul tema



VERSO UNA SPIRITUALITA’ DELL’ OLTROVE



La partecipazione è gratuita ma la prenotazione è obbligatoria (jobongio@alice.it).

 Si accetteranno solo le prime 30 adesioni.







Ore 10:                                    Accoglienza reciproca (si prega di arrivare 
                                                puntualmente per

                                                non disturbare nelle fasi successive)

Ore 10,30 – 11, 00:                 Momento di meditazione guidata (Giuseppe 
                                              La Face)



Ore 11 – 11, 30:                     La “Fattoria sociale”: un progetto (Mario Mulé)



Ore 11, 30 – 12:                     “Il giardino delle sapienze”: un progetto nel  
                                               progetto (Augusto Cavadi)
Ore 12 – 12,15:                       Pausa caffè



Ore 12,15 – 13, 15:                Dal Cattolicesimo dell’infanzia alla fede Baha-ì 
                                              (Maria Lupia)



13, 15 – 15, 30:                   Pausa pranzo (Chi vuole può, iscrivendosi, 
                                              prenotare un pasto in un agriturismo della zona)





15,30 – 16:                               Momento di meditazione guidata (Cinzia 
                                                 Orlando)



16 – 17:                                     Dalla fede Baha-ì alla spiritualità dell’Oltrove 
                                                  (Maria Lupia)



17 – 18:                                    Discussione generale su tutti i temi toccati 
                                                 nella giornata



martedì 19 luglio 2016

CI VEDIAMO A BRESCIA GIOVEDI' 21 LUGLIO 2016 E/O VENERDI' 22 LUGLIO 2016 ?


Giovedì 21 luglio , alle 21.15, passeggiata filosofica a cura di Augusto Cavadi, con partenza dal  Centro Paolo VI  (Via Gezio Calini, 30 - Brescia), sul tema: L'utilità dell'inutile.
Partecipazione libera e gratuita.
(In caso di pioggia ci sarà una Conversazione filosofica in Hotel sullo stesso tema). 


Venerdì 22 luglio, alle ore 21.15, presso lo stesso Centro Paolo VI di Brescia, 
presentazione del libro di Augusto Cavadi Filosofare in carcere. Un'esperienza di filosofia-in-pratica all'Ucciardone di Palermo (Diogene Multimedia, Bologna 2016).
Partecipazione libera e gratuita. 

lunedì 18 luglio 2016

ETICA: SUGGESTIONI BRUNIANE




Dal Blog di Bruno Vergani 
(16.7.2016)

Tra le numerose proficue nozioni quella che più mi è stata utile di Etica. Idee semplici per orientarsi di Augusto Cavadi (Aracne, collana Paidea, Roma 2016) è che tutti hanno un’etica, dall’idealista al perfido edonista, dal qualunquista al militante impegnato, in quanto il comportamento è consequenziale a specifiche ontologie, concezioni, idee e visioni, seppur talvolta inconsapevoli comunque sempre presenti, effettive e precise.
Individuare e indagare tali concezione è, dunque, cruciale perché lì alberga, nel bene e nel male, il mandante di qualsiasi scelta e il regista di ogni condotta.

Poi c’è pure l’incoerenza, problema minore e risolvibile, anzi in taluni casi - per quanto suesposto - una vera e propria benedizione.

http://www.brunovergani.it/item/4044-etica.html#