lunedì 10 luglio 2017

VERGANI RECENSISCE "IL MARE, COM'E' PROFONDO IL MARE..."



26 giugno 2017-07-06

Potrebbe sfuggirci, ma la condotta personale, valorosa o micragnosa che sia, è prodotta da precisi moventi, mezzi e fini, che ci caratterizzato e che perseguiamo, tutti ci comportiamo, dunque, ottemperando etiche. Di valorose e convenienti le possiamo attingere dalla storia dell’umano pensiero, ma i poeti insegnano che anche l’attenta osservazione della natura può suggerircene di non meno proficue e puntuali, a iniziare dal mare. Augusto Cavadi lo fa nel suo ‘libricino’ "Il mare, com’è profondo il mare"- titolo preso in prestito da Lucio Dalla - Diogene Multimedia, Bologna 2017.

L’Autore nel suo andare per mare pesca l’etica dell’avventura, quella della precarietà, della finitudine e del rispetto, della gratuità e dell’attesa, della solidarietà, convivialità, affidamento e accompagnamento, l’etica dell’oltranza, dell’approfondimento e del naufragio, per portarle nel vivere quotidiano. Libro da meditazione che alla larga da superflui pedanteggianti sta sul pezzo condensato e fragrante, da ruminare con piacere e profitto a qualsiasi pagina. 

                                                                             Bruno Vergani

Augusto Cavadi

Il mare, com'è profondo il mare...

Editore Diogene Multimedia, Bologna 2017
Collana Le lanterne
pp. 134, euro 9,90


http://www.brunovergani.it/item/4217-com%E2%80%99%C3%A8-profondo-il-mare.html#.WWOypIpLe8o












http://www.brunovergani.it/item/4217-com%E2%80%99%C3%A8-profondo-il-mare.html#.WWOypIpLe8o

Nessun commento:

Posta un commento