martedì 1 marzo 2011

Nomadismo e benedizione di Alberto G. Biuso


“Repubblica – Palermo” 13.6.06

Per leggere Nietzsche

ALBERTO G. BIUSO
Nomadismo e benedizione
Di Girolamo
Pagine 199
Euro 16,50

Come spesso accade, è il sottotitolo a dare la chiave del libro: Ciò che bisogna sapere prima di leggere Nietzsche. Infatti viene ripreso e sviluppato il materiale adoperato - nel corso di una delle ‘cenette filosofiche per…non filosofi’ palermitane - per presentare le linee essenziali della figura e dell’opera del celebre pensatore tedesco. Col suggestivo supporto di citazioni di prima mano, emerge una sorta di “superuomo” che “vuole inoltrarsi sino ai confini estremi del proprio essere” senza ancoraggi confortanti. Né teorici né pratici. Infatti, “inassimilabile alla democrazia come alla dittatura”, “libero da ogni costrizione di partito” o di “fazione”, Nietzsche resta “un nomade anche politico, lontano dai fascismi quanto dai liberalismi e dai comunismi”. Insomma: “l’uomo della conoscenza, che fa del proprio sapere una forma di benedizione per sé e per gli altri” (pp. 81- 83). Si potrebbe aggiungere che questa libertà apolide, in sé benemerita, si presta a legittimare atteggiamenti qualunquistici di disimpegno verso le opzioni politiche quotidiane.

Augusto Cavadi

Nessun commento:

Posta un commento