domenica 3 gennaio 2021

TRA LA BIBBIA E L'INSEGNAMENTO DELLE CHIESE CRISTIANE C'E' CONTINUITA' O FRATTURA ?


 Dall'1 gennaio 2021 è on line, scaricabile gratuitamente, il numero 47 del bimestrale "Dialoghi mediterranei" dell'Istituto Euro-arabo di Mazara del Vallo (Trapani). Tra i molti contributi interessanti desidero segnalarvi un confronto su come l'opinione pubblica sta reagendo alla pandemia (sulla base di un articolo di Neri Pollastri sul numero precedente, si è svolto un dialogo fra lo stesso Pollastri e Maria D'Asaro sulla più ampia tematica del rapporto fra ragione ed emozioni nelle nostre scelte etiche); inoltre ho invitato Alberto G. Biuso a esporre alcune sue idee a proposito della pandemia in atto che so distanti, talora opposte, a quelle di Neri Pollastri che tendenzialmente condivido (nella convinzione che, fra filosofi, la dialettica è più fertile dell'unanimità).

Personalmente ho preferito utilizzare lo spazio che il Direttore editoriale della rivista, Antonino Cusumano, mi mette, gentilmente, a disposizione per far conoscere un libro-dinamite (ormai fuori commercio da tempo) pubblicato più di venti anni fa dal mio compianto amico fra Ortensio da Spinetoli: Bibbia e catechismo. Il credo, i sacramenti, i comandamenti (Paideia, Brescia 1999):


2 commenti:

Unknown ha detto...

Ortensio è stato un esegeta difficilmente contestabile/superabile e quindi ignorato nei corsi di esegesi di tutti i seminari. Eppure conosco un esegeta ancora attivo in un seminario del nord, che non cito per non nuocergli, capace di dire in una conversazione privata e in un modo dialettale un poco truce, ma altamente significativo:”Io sulla porta di Betlemme ho attaccato le p—-, ma non il cervello”. Ecco, c’è chi, come Ortensio, l’ha dichiarato in modo esplicito e chi, come la talpa di Marx, sta lavorando sottoterra, per toglierla da sotto i piedi dei più tronfi.
germano federici

don Ferdinando Sudati ha detto...

Caro Augusto, 
hai fatto bene a rievocare il libro di Ortensio, Bibbia e catechismo, e grazie per averci regalato una "recensione" o, meglio, una sintesi e commento del testo così ricca, fruibile anche per incontri di aggiornamento.
Un cordiale saluto e augurio per le tue attività.
FS