martedì 4 dicembre 2018

PROSSIMI INCONTRI ALLA CASA DELL'EQUITA' E DELLA BELLEZZA DI PALERMO

Care amiche e cari amici della “Casa dell’equità e della bellezza” di Palermo,

   questo aggiornamento fa da ponte fra il 2018 e il 2019: dunque, ovviamente, auguri per tutto.

·     Giovedì 6 dicembre:Cine-filosofia condotto da Vincenzo Lima (all’interno delle attività promosse dalla Scuola di formazione etico-politica Giovanni Falcone). Per chi desidera iniziare con una sobria cenetta (quota euro 3,00) appuntamento alle 20,00. Alle 20,30 si inizia l’incontro di riflessione su temi filosofici a partire da spezzoni di film. Si prevede di chiudere al massimo entro le 22,30. E’ prevista una quota di euro 5,00 (tranne per chi sostiene già mensilmente l’autogestione della Casa).

·     Lunedì 10 dicembre dalle 19,15 alle 21,45: Sergio Di Vita conduce un corso annuale di “Teatro dell’Oppresso” che si svolgerà nella Casa (all’interno delle attività promosse dalla Scuola di formazione etico-politica Giovanni Falcone)

    Lunedì 17 dicembre ,dalle 19,30 alle 22,30, incontro quindicinale del “Gruppo noi uomini a Palermo contro la violenza sulle donne”. Nel corso delle tre ore è previsto un momento conviviale autogestito. Poiché molte scuole e associazioni chiedono interventi e testimonianze sul tema, i maschi disposti a momenti di autocoscienza, di riflessione su testi specifici e a tenere incontri di formazione sono vivamente pregati di aderire al gruppo ormai troppo sparuto rispetto alle richieste che provengono dall’esterno.

·      Domenica 13 gennaio 2019  dalle 11,00 alle 13,00:Incontro di spiritualità laica (“La domenica di chi non ha chiesa”). Dopo la prima mezz’ora di accoglienza reciproca, dalle 11,30 alle 13,00 una meditazione condivisa (introduce Giovanni La Fiura). Alle 13,00 pranzo con ciò che ciascuno desidera offrire in tavola. Chi non è già sostenitore mensile della Casa è invitato a versare 5,00 euro per le spese di gestione della stessa. 

                                                     Intanto un affettuoso arrivederci,
                                                             Augusto Cavadi
                                                         a.cavadi@libero.it


Nessun commento:

Posta un commento