venerdì 12 febbraio 2021

GRAZIE, MARILINA !


 Rilancio volentieri questo saluto rivolto alla mia amica Marilina Graziano da suo figlio Fabio Giannetto e da don Cosimo Scordato . Un'altra vittima del covid-19 che ci precede nel Mistero da cui  il nostro "io"  più intimo proviene e nel quale alla fine confluisce.

GRAZIE, MARILINA IMMENSA !

Non sempre bellezza fisica, psichica, morale e spirituale stanno insieme; ma quando questo avviene  allora non ti stanchi di 'riguardare' quella persona come quando sei dinanzi a un'opera d'arte. 
È il caso di Maria Angela Graziano, per tutti Marilina, nata il 13 gennaio del 1958 e volata al cielo il 31 gennaio a 63 anni.
La bellezza fisica la coglievi sul suo volto sorridente, liscio e splendido che portava alla luce, senza pieghe, vibrazioni che le scaturivano dal profondo, ma anche riflessi di luminosità provenienti d'Altrove.
La bellezza psichica prorompeva dallo sguardo attento e penetrante, che anticipava l'espressione del suo interlocutore come a metterlo a suo agio, spianando la strada a un dialogo amichevole.
La bellezza etica si coglieva nel suo gesto, netto e chiaro, nel quale traspariva la coerenza tra il suo atteggiamento interiore e le scelte di vita senza ambiguità; lo sapevi che Marilina stava dalla parte della gente sincera, dei bisognosi e delle persone più disagiate.
La sua bellezza spirituale coniugava le istanze della concretezza con quelle della idealità, aperta verso orizzonti sempre più ampi e belli, mettendo in conto il rischio della libertà creatrice verso un futuro nuovo e sorprendente.
Tutto questo ha preso corpo anche nell'insegnamento appassionato della teologia (Scuola teologica di base), nelle catechesi ispirate all'amore della Parola di Dio; ma, altrettanto, promuovendo le persone un tempo più marginali nella Chiesa come i separati, i risposati; e, più recentemente, gli LGBT attraverso confronti tematici, la veglia contro l'omofobia... Per non dire del suo prezioso lavoro di counseling, col quale ha potuto promuovere libertà e benessere in centinaia di persone, che hanno attinto alla sua cura intelligente e al suo accompagnamento empatico e affettuoso.  Un noto film di Christopher Nolan cita: "Non importa come si cade, ma come ci si rialza". Insegnamento più grande non avrebbe potuto darci Marilina. Una donna che ha sempre accolto la vita per ciò che era: un pendolo tra gioia e dolore, ma sempre apprezzando le piccole gioie quotidiane e la semplice bellezza di essere vivi. Adesso impareremo nuovamente da lei a rialzarci e ad onorare la vita. La sua memoria, e di coloro che come lei hanno lottato e si sono rialzati, non sarà dimenticata: la memoria è vita.
Grazie Marilina immensa!

Fabio Giannetto

Cosimo Scordato

 


12 commenti:

Maria Di Paola ha detto...

Che saluto meraviglioso ...unico e speciale com' era lei !

Antonino Romano ha detto...

Ovunque tu sia un grande abbraccio Marilina, SIT TIBI TERRA LEVIS

Leonardo Garofalo ha detto...

L'ho conosciuta da bambina ed è sempre stata dolcissima. Purtroppo ha attraversato un matrimonio andato male, ma che non l'ha cambiata; e quando è diventata teologa è divenuta ancora più dolce, merito della Parola di Dio. Il Paradiso è la sua casa, vicino a chi ha amato tanto nella sua vita.

Valentina Chinnici ha detto...

Grazie per aver condiviso questo splendido ritratto anche con chi non ha avuto il privilegio di conoscerla bene.

Marisa Vinci ha detto...

Ciao, collega e amica💔

Rossana Sargat ha detto...

Bell'esempio ! Anche se non la conoscevo, la ringrazio di aver voluto migliorare il mondo con la sua esistenza.

Luciana Messina ha detto...

Ancora non ci credo....pensavo fossi eterna ❤

Silvana Della Ratta ha detto...

Grazie 🙏 da parte mia è difficile pensare di non averla qui con noi ma ci consola saperla nella luce di Dio 😘

Daniela Barbesco ha detto...

Che ritratto magnifico di persona speciale che non ho conosciuto, purtroppo...

Rita Valentina Giordano ha detto...

Un dono averla conosciuta ❤️ grazie Marilina !

Iwona Kazmierska ha detto...

Un dono per la comunità intera, mi dispiace che l’ho „scoperta” tardi e ora , in un momento di smarrimento all’interno di SFSaverio, che contavo su una sua guida non potró farlo di presenza ma solo attravverso i suoi scritti e le sue registrazioni.

Pietro Longo ha detto...

Chi la ha conosciuta non la dimenticherà.Esempio della nuova umanità e del cristiano ottimismo in cerca di Dio